Barolo “Bricco delle Viole” 460 Casina Bric – DOCG 2011

55

Il Barolo DOCG “Bricco delle Viole” di Casina Bric proviene dall’omonimo cru piantato a nebbiolo, nella frazione di Vergne, sopra la città di Barolo. La vinificazione avviene in tini di rovere con la tradizionale “steccatura” delle vinacce e macerazione sulle bucce per circa 40 giorni. L’affinamento si svolge in botti di rovere di Slavonia. Grande armonia e rigore.

Produttore: 460 Casina Bric
Regione: Piemonte
Denominazione: Barolo DOCG
Vitigno: nebbiolo 100%
Tipologia: rosso
Annata: 2011
Colore: rosso rubino luminoso
Bouquet: profumi di piccoli frutti rossi e di spezie, con una nota di cuoio e balsamica e una bella trama minerale.
Gusto: Al palato, si sviluppa su una bella spalla acida e tannini ben presenti. Equilibrato ed elegante, chiude avvolgendo la bocca su persistenti note fruttate e speziate.
Abbinamenti: secondi di carne rossa , selvaggina
Temperatura di servizio: 16/18 °C
Grado alcolico: 14.5%
Contenuto della bottiglia: 750ml

Categoria:
 

Descrizione

Casina Bric, che in dialetto piemontese significa “Cascina Bricco”, è una realtà delle Langhe situata a Vergne, frazione di Barolo, dove la cantina si eleva all’altitudine maggiore della zona, 460 metri s.l.m.. Gianluca Viberti, viticoltore ed enologo sensibile e appassionato con una lunga esperienza nella trattoria e nell’azienda di famiglia, ha fondato Casina Bric nel 2010, dando vita a un progetto che ha avuto da sempre a cuore: realizzare un luogo volto a rispettare la natura in ogni aspetto, incidendo il meno possibile su di essa. Fa ampio ricorso, inoltre, a lunghe macerazioni, addirittura prolungate fino a 40 giorni, e a una pratica tradizionale detta “steccatura delle vinacce”, che consiste nell’immergere completamente il cappello delle vinacce nel vino attraverso delle doghe in legno provenienti dallo smontaggio di botti usate.